ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: Q U E S T I O N E - R I F I U T I
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
Q U E S T I O N E - R I F I U T I
Inserito il 17 giugno 2008 alle 15:47:00 da Bolero47. IT - Raccolta Rifiuti

Oggi 16 giugno 2008, secondo il piano Santoro, avrebbe dovuto avere inizio ....Segue in Dettagli

Latina Oggi del 17/06/2008                              Piano Santoro

Oggi 16 giugno 2008, secondo il piano Santoro, avrebbe dovuto avere inizio sia la Raccolta Porta a Porta della frazione PLASTICA presso l’intera cittadinanza, quindi sull’intero territorio del comune di Terracina che la raccolta dell’ORGANICO e del VETRO presso i ristoranti e della CARTA e CARTONI presso i centri commerciali, uffici e scuole.

Stiamo assistendo alla NON attuazione del piano Santoro e quindi al fallimento dello stesso?

Abbiamo costituito l’osservatorio permanente sulla questione rifiuti per monitorare il problema e controllare che gli accordi sottoscritti vengano rispettati.

Non permetteremo più ritardi e inadempienze su questo tema essenziale per la città.

Abbiamo sempre sostenuto che l’Amministrazione Comunale dovesse far rispettare il capitolato d’appalto con la Terracina Ambiente e che l’incarico affidato al Dott. Santoro per cose già previste dallo stesso capitolato era  ingiustificato.

Le nostre perplessità sul piano del Dott. Santoro evidenziate già nei precedenti comunicati e che di seguito di nuovo riportiamo, pongono in evidenza che il suddetto piano si poteva benissimo evitare.

·        Il piano prevede la Raccolta Monomateriale al posto della Raccolta Multimateriale prevista dal capitolato d’appalto; questa variante non è fondamentale visto che ci sono comuni in Italia che, come Civitanova Marche, adottando il sistema multimateriale hanno raggiunto il 46% della RD.

·        Non c’era bisogno del piano Santoro, bastava applicare il capitolato d’appalto che prevedeva il 40% già a fine 2006.

·        Le leggi e le regole che l’Asmministrazione ritiene profondamente innovative al punto da giustificare l’incarico al dr. Santoro, tali non sono rispetto alle precedenti leggi che, se applicarte. avrebbero portato a percentuali di raccolta diffrenziata già  superiori a quelli previsti nello studio come è avvenuto in altri comuni che, come Sonnino e Sermoneta, tanto per esemplificare, si sono attestati, ad oggi, oltre la percentuale che la legge impone (35%).

·        Il piano del Dott. Santoro è stato commissionato sostanzialmente per giustificare l’aumento del costo di Euro 1.427.000 rispetto ai 2.900.000 euro del costo dell’appalto con la Terracina Ambiente.

Non siamo veramente più disposti ad affidare la nostra salute, il nostro benessere sociale ed economico a persone che ormai annaspano nella loro incapacità.

Per questi motivi il Coordinamento rinnova le richieste più volte presentate all’Amministrazione che puntualmente sono state disattese:

1.    Avvio immediato e puntuale della RD secondo i deliberati

2.    Campagna di sensibilizzazione incisiva sul problema rifiuti e sulla attuazione della Raccolta Differenziata spinta rivolta a tutti i settori della società con ogni mezzo di comunicazione.

3.    Attivazione dell’impianto di compostaggio Le Morelle.

4.    Lotta all’evasione TARSU tesa a far emergere quel 40% riconosciuta anche dall’Amministrazione.

5.    Il ritiro della delibera di Giunta comunale per ulteriore aggravio del 20% della TARSU (anno 2008), che ricadrebbe ancora una volta su chi già paga.

6.    Applicazione delle penali contemplate nel contratto, alla Società Terracina Ambiente spa, per il mancato inizio della Raccolta Differenziata previste nella misura che va da 250,00 a 2.500,00 Euro.

7.    Previsione  della riduzione della tariffa per gli utenti al raggiungimento dell’obiettivo almeno del 50%.

 Per il Coordinamento Cittadino

    Sergio Gianforchetti

Terracina 16/06/2008


ErroreSQL


Letto : 2186 | Torna indietro
 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,125secondi.
Versione stampabile Versione stampabile