ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: Quanta incapacità !
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
Quanta incapacità !
Inserito il 03 ottobre 2008 alle 20:29:00 da azbv. IT - Politica

In un intervento letto su sito di Città Partecipata era scritto che,"....Segue in Dettagli 

In un intervento letto su sito di Città Partecipata era scritto che," in una ipotesi più generale di sviluppo, una proposta

di collegamento delle  potenzialità turistiche e ambientali di Camposoriano alla risorsa mare,  potrebbe consentire all’imprenditoria locale e, quindi, anche, all’imprenditore interessato alla cava, di investire risorse per uno sviluppo sostenibile della città, diversificando, se necessario, la propria attività

E allora, perché non regolamentare l’utilizzo del Parco di Camposoriano in una ottica di sviluppo più generale, dando, per altro, la possibilità a  coloro che risiedono già in quella zona di poter effetuare interventi, anche minimi, che, allo stato, non sono consentiti?"

Quello riportato era un intervento del marzo di questo anno, ma solo a distanza di quasi sette mesi l'Ammininistrazione comunale ha ritenuto sottoporre alla discussione del consiglio comunale una ipotesi di piano per lo sviluppo di Camposoriano.

Ma incapace come è, ha dovuto ritirare il punto posto all'ordine del giorno, perché non era stato seguita la procedura prevista dal regolamento approvato nel 1999 dai comuni di Terracina e di Sonnino,avanzando addirittura una

ipotesi di adozione di piano senza che la proposta avesse i requisiti propri di un piano, per altro in variante al PRG, e chiedendo che il consiglio comunale di Terracina lo approvasse anche per la parte di competenza territoriale del comune di Sonnino.

E questo nonostante che il regolamento del 1999 prevedesse espressamente che ciascuno dei due comuni dovesse esprimersi solo per la parte di propria competenza.

L'incapacità dell'Amministrazione nel gestire con efficacia la cosa pubblica è stata confermata, nella stessa seduta consiliare, dal ritiro, su richiesta dell'Amministrazione stessa, di tre punti su sei iscritti all'ordine del giorno dei lavori del consiglio

azbv


ErroreSQL

Letto : 1627 | Torna indietro
 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Ottobre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- -- 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 -- -- -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 7,617188E-02secondi.
Versione stampabile Versione stampabile