ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: Patetica alleanza
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
Patetica alleanza
Inserito il 28 gennaio 2009 alle 15:15:00 da Bolero47. IT - Politica

Le forze di governo, elette nel maggio 2006......Segue in Dettagli



Le forze di governo, elette nel maggio 2006, oltre ad essere portatrici di una politica che ha determinato l’immiserimento della qualità della nostra vita, sta perdendo, strada facendo, crisi dopo crisi, cellule impazzite dall’idea di una poltrona.

Da quanto apprendiamo su stampa o vediamo nelle piazze, si è formata una patetica alleanza tra coloro che, pur avendo avuto, fino a qualche mese fa, nella giunta Nardi o comunque nella maggioranza di governo, ruoli determinanti, cercano di apparire oggi come i più  acerrimi nemici e oppositori  della  compagine di maggioranza solo perché esautorati  e, con una bella faccia tosta, si presentano ai cittadini come il nuovo.

Rappresentanti dell’UDC ed esponenti dei circoli di AN, dimissionati dal Sindaco e dal Consiglio comunale dai ruoli di assessore e presidente del consiglio, ai quali, fino a ieri, poco contava che questa città, la cui economia ha come componente essenziale il turismo, non avesse una politica per il turismo, non avesse un piano di viabilità o un’efficace gestione dei rifiuti, oggi improvvisamente scoprono l’esistenza di tali problemi.

Ci chiediamo, dove fossero quando cittadini, associazioni e comitati, di fronte ad una città sporca e abbandonata a se stessa, chiedevano, con la petizione prima e con la manifestazione del 17 maggio 2008 poi, che l’Amministrazione facesse rispettare le norme contenute nel capitolato d’appalto per avere una città  dignitosamente pulita ed ordinata.

Ci chiediamo, altresì, dove fossero quando, organici, alla maggioranza, contribuivano ad elargire danaro a pioggia, al di  fuori di un disegno di sviluppo organico della città, all’interno del quale, se fossero stati bravi amministratori, avrebbero dovuto imporre di utilizzare le risorse tenendo conto di priorità.

Solo ora che hanno perduto il potere e che la  barca sulla quale erano in compagnia del Sindaco sta affondando, per accreditarsi, magari in vista della prossima campagna elettorale, hanno assunto posizioni nettamente critiche.

La farsa non può continuare e, comunque, non darà i frutti da loro sperati, perché i cittadini  conoscono e ricordano i volti di chi, per i ruoli importanti ricoperti in Amministrazione, ha contribuito al grande disastro culturale, sociale e ambientale di Terracina.

Abbiano, quindi, il buon gusto di farsi da parte.

Per Città Partecipata   

Sergio Gianforchetti

Terracian 28/01/2009


ErroreSQL


Letto : 1777 | Torna indietro
 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Dicembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- 01 02 03
04 05 06 07 08 09 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
-- -- -- -- -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 8,203125E-02secondi.
Versione stampabile Versione stampabile