ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: Terracina paese di gonzi?
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
Terracina paese di gonzi?
Inserito il 02 marzo 2009 alle 21:24:00 da dimagin. IT - Politica

Dopo tante denuncie fatte in consiglio comunale o attraverso stampa o televisione.....Segue in Dettagli

Dopo tante denuncie fatte in consiglio comunale e attraverso stampa o televisione di portata nazionale, potrei dichiararmi soddisfatto per il fatto che gli organi inquirenti stiano, finalmente, per acclarare fatti amministrativi che da tempo ritenevo necessari di approfondimenti.

Il solo fatto, però, che, per giungere al momento in cui sperare  chiarezza su di essi,sia stato necessario un evento luttuoso  e gravissimo dal punto di vista umano, mi crea profondo travaglio interiore.

Ma sarebbe da ipocrita sottacere  e lasciare senza commento dichiarazioni fatte, in questi ultimi momenti, da forze politiche di maggioranza e da amministratori.

Dichiarazioni che lasciano allibiti e che denotano ancora una volta di quanto costoro, più che del bene e delle prospettive della città, si preoccupano del loro particolare.

Costoro, infatti, si esprimono come se fossero tanti “Alice nel paese delle meraviglie, pensando di vivere in un paese di gente con l’anello al naso.

Cercano di apparire estranei ai fatti oggetto di indagine e ad altri che potrebbero venire a galla e approfonditi, come se, nei tempi in cui i fatti  sono avvenuti o sono stati denunciati in consiglio comunale, essi non avessero contribuito, di fatto, ad avallarli con il loro voto, sia in consiglio che in giunta.

Ora cercano, in una sorta di scarica barile, di additare alla popolazione un unico capro espiatorio o un unico partito.

Essi, se i fatti saranno acclarati e dovessero essere confermati nella gravità che appare, non possono dichiararsi fuori.

Quando, solo per esemplificare, si opposero alla richiesta della minoranza di istituire una commissione per la trasparenza degli atti,furono miopi, se non correi, qualora dovesse essere confermata la gravità che essi stessi,di fatto, lasciano presumere nelle loro dichiarazioni,

E furono, ad esser buoni, miopi, quando, con il loro voto, preso a maggioranza, impedirono che il consiglio comunale discutesse il caso noto come Ital Telecom o Easy Park, nonostante, su richiesta della minoranza, il Prefetto avesse sottoscritto con il Sindaco un documento con il quale si impegnava il consiglio a discuterne.

O quando, sordi di fronte ai rilevi della sezione regionale della Corte dei Conti, continuarono a far bilancio come se quei rilievi fossero infondati.

Sarebbe da rendere pubblico, quando nel 2006 e 2007 si deliberarono le assunzioni di interinali, chi di loro non abbia partecipato agli atti di giunta o non abbia fornito nominativi da assumere.

Ora nel loro smarcarsi affannoso, avanzano ancora proposte di miopia amministrativa.

Anziché avere il coraggio di dire che lo stato delle finanze comunali è ormai da dissesto e proporre, come la legge vorrebbe, un deliberato che dichiari il dissesto finanziario, per proporre, subito dopo, la sfiducia al sindaco, qualche autorevole membro di giunta propone, invece, la nomina di un tecnico esterno per chiarire la situazione di bilancio.

Se avessero il coraggio di dichiarare il dissesto, avremmo, per legge, tre magistrati della corte dei conti per affrontare la questione finanziaria. Altro che un solo esperto!

Si chiedono costoro, come sarà possibile amministrare degnamente la città in futuro e arrestarne la lenta agonia senza la chiarezza delle risorse disponibili?

Ma da incoscienti quali fino ad ora si sono dimostrati, si preoccupano più del loro vivacchiare che del bene di una città che è stata esposta al pubblico ludibrio, anche grazie a loro.

Ma essi sono già in campagna elettorale e poco conta il resto.

 Terracina 2 marzo 2009

Gino Di Mauro                                                             

(Consigliere comunale)


ErroreSQL

Letto : 1648 | Torna indietro
 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Dicembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- 01 02 03
04 05 06 07 08 09 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
-- -- -- -- -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,078125secondi.
Versione stampabile Versione stampabile