ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: Gestione arenili
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
Gestione arenili
Inserito il 18 luglio 2009 alle 16:07:00 da azbv. IT - Politica

  

Mi spiace bacchettare il neo consigliere provinciale....Segue in Dettagli 



Mi spiace bacchettare il neo consigliere provinciale Alla, ma è doveroso farlo.

Non è accettabile che in una difesa ad oltranza del suo bacino elettorale egli si spinga al punto di definire la categoria dei balneari “la più sana dell’economia cittadina.”

Non metto in dubbio che  sia sana nella sua generalità , ma da qui a fare una graduatoria secondo la quale si potrebbe ipotizzare qualche ombra in altre categorie, che, per altro, come quella del mondo agricolo, rappresentano l’asse portante dell’economia cittadina con le migliaia di addetti e milioni di fatturato, ce ne passa!

E questo senza che, da parte dell’amministrazione comunale, l’economia agricola riceva alcun apporto, diversamente da altre tra cui, per limitarsi all’argomento, quella degli operatori balneari che, come nel caso della gestione degli arenili comunali, solo per citare l’ultimo atto di attenzione, sono stati sostenuti fino al punto che al consorzio che ha vinto la gara viene concesso di applicare prezzi che, come già denunciato in consiglio comunale, a mio parere sono superiori del venti per cento a quelli stabiliti nel bando di gara.

E questo utilizzando addirittura il logo del Comune nel depliant del prezziario!

Si  enfatizza addirittura, attraverso stampa, il fatto che il CONSIB, senza precisarne la percentuale, prometta di dare parte dei propri guadagni per il restauro del Duomo, ma nulla si dice sul dubbio sollevato in merito al fatto che tali guadagni non siano perfettamente “sani”! .

Ma veniamo all’aspetto che più deve interessare chi vuole contribuire a uno sviluppo sano dell’economia cittadina in modo oggettivo.

E dico subito all’assessore al turismo, di non gareggiare con Alla nell’ accattivarsi le simpatie dei gestori delle concessioni balneari, ma di non perdere tempo in chiacchiere, di occuparsi più degli interessi della città tutta, e non solo di taluni, e di darsi una guardata agli atti già approvati dal consiglio comunale anziché dire cose fumose.

La mozione con la quale viene chiesto di discutere del rinnovo delle concessioni può essere, anzi deve essere, occasione per ricondurre la questione alla programmazione fatta dal Comune con l’adozione e approvazione del Piano di Utilizzo degli Arenili Cominali(P.U.A.) e risolvere, possibilmente, in tale ambito il problema dei rinnovi delle concessioni.

Sempre che si sia ancora convinti che non è più tollerabile una gestione degli arenili come sino ad ora è stata condotta;una gestione che a fronte di prezzi elevatissimi da parte degli utenti, non offre un servizio corrispondente alle aspettative proprie di una città che ha nel turismo balneare un asset fondamentale. 

Terracina.18 luglio 2009 

Di Mauro Gino


ErroreSQL

Letto : 2291 | Torna indietro
 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,078125secondi.
Versione stampabile Versione stampabile