ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: Rifiuti sempre piu' cari!!!!!
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
Rifiuti sempre piu' cari!!!!!
Inserito il 05 dicembre 2009 alle 17:25:00 da admin. IT - Raccolta Rifiuti

RIFIUTI SEMPRE PIU' CARI!!!!!

Ieri,  4 dicembre,“Città Partecipata”, insieme a rappresentanti di “Terracina Rialzati” ha seguito i lavori  della commissione congiunta bilancio e ambiente del comune di Terracina e di seguito rende nota una sintesi di quanto avvenuto.............................

segue in dettagli.........




                                                    COMUNICATO

 

 

Ieri,  4 dicembre,“Città Partecipata”, insieme a rappresentanti di “Terracina Rialzati” ha seguito i lavori  della commissione congiunta bilancio e ambiente del comune di Terracina e di seguito rende nota una sintesi di quanto avvenuto.

 

Premesso che, per quel che  era stato comunicato con invito del 3 dicembre,la commissione era stata convocata con all’o.d.g. il solo punto “piano economico finanziario Terracina Ambiente S.p.a-determinazioni”, la riunione è iniziata con l’audizione dei rappresentanti della Terracina Ambiente i quali hanno consegnato una ipotesi di regolamento e di contratto di servizio e presentato, come ipotesi, diverse simulazioni di applicazione della tariffa, distinguendole tra utenze domestiche e non domestiche e applicando i valori massimi o medi o minimi o promiscui derivanti dalle formule previste dal DPR 158/1999.

 

Finita l’illustrazione il consigliere Di Mauro, che ben conosce la materia, non solo perché consigliere comunale, ma in quanto  sostiene e supporta le stesse  battaglie che,da oltre tre anni la nostra associazione  conduce con particolare riferimento alla mancata applicazione del contratto per la raccolta differenziata dei rifiuti, ha fatto presente che era essenziale terminare l’analisi dei costi, comunicati dalla società in una precedente riunione, per valutare quali fossero i servizi e le attrezzature aggiuntive rispetto al precedente contratto e per verificare la congruità della somma prospettata. Definizione di costi da lui ritenuta parametro essenziale per ogni ipotesi tariffaria

 

Ha chiesto, quindi, ai rappresentanti della società di specificare:

- quale fosse il numero aggiuntivo di personale fisso, rispetto all’offerta precedente, parametro essenziale per valutare la non indifferente maggiore richiesta di somme per il personale, dal momento che la voce  personale costituisce circa il 70% del costo complessivo ;

- il perché di somme relative a forniture, tipo la fornitura di buste in MB, già, per altro, previste nel precedente contratto;

- il perché venissero definiti “Nuovi Servizi” servizi già previsti nel precedente contratto;

- .ha chiesto di precisare il perché non fossero indicate entrate per la vendita del differenziato e i rappresentati della società, pur avendo risposto che erano previsti nelle entrate , hanno dovuto ammettere che per il 2010 non avevano indicato alcuna entrata di questo tipo-

 

Ha precisato, altresì come esemplificazione, che, quello che loro(la società) presentavano come nuovo servizio, vale a dire quello della raccolta porta a porta per gli esercizi di ristorazione, bar ecc, era già precedentemente previsto.

 

Date queste non risposte e data, soprattutto, l’ammissione della società che si è detta impreparata, perché non si aspettava tali domande, ha chiesto di aggiornare ad apposita riunione il confronto tra il vecchio contratto e la nuova proposta.

 

A questo punto il Sindaco  si è innervosito scagliandosi contro  la  precedente amministrazione Recchia e in particolare contro Bernardi con il quale è venuto quasi alle mani.

 

Dopo che Bernardi, per protesta, ha lasciato i lavori, il presidente della commissione, espressamente interpellato da Di Mauro per un suo parere, si è detto favorevole a una riunione per lunedì o mercoledì  p.v. alla presenza del dirigente al settore e senza la presenza della Terracina Ambiente.

 

Essendo il Sindaco non concorde e non prendendo posizione i commissari di maggioranza, eccetto Mazzucco che si è espresso sostenendo la richiesta, la riunione si à sciolta nell’incertezza di un presidente di commissione che vuole la riunione e di un Sindaco che, non si sa perché, la teme.

Si può solo ipotizzare che dalla riunione di confronto, una volta valutate le differenze tra i due contratti, può derivare o un rigonfiamento ingiustificato di cifre o l’impossibilità di un affidamento senza gara o una ipotesi di danno erariale per la maggior quantità di materiale indifferenziato(12000 t. in più l’anno) conferito allo smaltimento perché la quota del 40% prevista nel 2006  era rimasta al palo.

 

 

Terracina 5 dicembre 2009                                             Associazione Città Partecipata                


ErroreSQL

Letto : 2539 | Torna indietro
 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,0859375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile