ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: Nessun progetto politico all'orizzonte.....
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
Nessun progetto politico all'orizzonte.....
Inserito il 07 gennaio 2011 alle 20:57:00 da Bolero47. IT - Politica

 

A pochi mesi dalle elezioni .....Segue in Dettagli

Latina Oggi del 09/01/2011



       

A pochi mesi dalle elezioni amministrative, quello che più manca alla politica locale è l’assenza di un progetto di medio-lungo termine in grado di ridare speranza ad una comunità rassegnata.

Si assiste al teatrino della politica con la “p” minuscola, con i suoi stanchi riti, il parlarsi addosso e l’autoreferenzialità; si vola basso e ci si limita più alla critica che ai progetti ed alle proposte , si respira nell’aria un clima  che non è all’altezza delle grandi sfide che dobbiamo affrontare, ovvero il rilancio dell’economia locale.

L’Amministrazione in carica , pertanto, è tutta concentrata sul recupero dei consensi, regalandoci bugie ed operazioni dal sapore clientelare, quali quelle attraverso l’ Azienda Speciale  e la Terracina Ambiente, pur di mantenere posizioni di potere.

L’Opposizione, silente ed incapace di presentarsi unita, preferisce dilaniarsi e parlarsi addosso.

Purtroppo anche la società civile non riesce ad essere  attrice di un processo di Democrazia partecipata, di recupero e rilancio della città. Si corre , infatti,  il rischio  veder fallire anche il tentativo portato avanti dalla nostra associazione e da altri soggetti perché incontra difficoltà, dovute, essenzialmente, alla ricerca di alleanze ad ogni costo senza il supporto di una progettualità condivisa e perché sta prevalendo una sorte di sindrome di protagonismo fine a se stesso.

E’ imbarazzante rilevare che a poco più di tre mesi dal voto ci troviamo ancora nella condizione di dover scegliere tra uno schieramento che ha amministrato in modo fallimentare e una alternativa politica difficile da costruire. E’ necessario, come da sempre sosteniamo noi di Città Partecipata, porre in essere una politica capace di coinvolgere l’opinione  pubblica nelle discussioni e nell’approfondimento sia dei grossi problemi quale quello dello sviluppo economico sia delle questioni inerenti i singoli problemi dei quartieri; il tutto nella massima chiarezza dei rapporti tra il candidato sindaco prescelto, i suoi alleati  e  la collettività, quale condizione essenziale contro ogni deleterio approcciarsi alla politica, mascherando le proprie ambizioni dietro una finzione di servizio civile.

 La nostra associazione, sin dalla costituzione, ha sempre lavorato per rafforzare il senso civico dei cittadini, rendendoli protagonisti nelle discussioni e nelle decisioni perché crediamo che  solo attraverso la partecipazione la politica potrà ritrovare se stessa.

Questa è l’unica strada percorribile per rimettere in movimento le forze sociali, economiche e culturali della città e Città partecipata assicurerà il proprio impegno e sostegno  soltanto su questi obiettivi e con chi , senza oltremodo indugiare, voglia lavorare, seriamente, ad un progetto che lasci intravedere una svolta seria nella politica locale.

 Terracina 07/01/2011

      Il   Segretario                             Il Presidente

Sergio Gianforchetti               Lucia Berti                                                                             


ErroreSQL


Letto : 2659 | Torna indietro
Commenti
1 Commento - 10/10 - Voti : 1
Inserito il 09 gennaio 2011 alle 18:10:37 da azbv.  10/10
 

Città Partecipata si preoccupa per inerzia e ritardi nel costruire una progettualità condivisa soprattutto con l'elettore, mentre un cittadino sostenitore di un candidato a sindaco, ritenendo quel candidato destinatario della nota di Città Partecipata, sostiene che il risultato elettorale dipende solo dal fato.

Egli, infatti, forse ritenedo il suo candidato un predestinato come il presidente del consiglio ha scritto: "Chi crede nel destino giustifica l'inerzia...
Staremo a Vedere"

 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Febbraio
2018
>
L M M G V S D
-- -- -- 01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 -- -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 9,960938E-02secondi.
Versione stampabile Versione stampabile