ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: dissesto
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
dissesto
Inserito il 09 agosto 2011 alle 23:16:00 da admin. IT - Politica

Inevitabile dissesto e..... di nuovo al voto

Alla luce di quanto emerso dal dibattito sviluppatosi in consiglio comunale  lunedi u.s. e sulla proposta di dissesto

segue in dettagli




                                                                       

 

 

Alla luce di quanto emerso dal dibattito sviluppatosi in consiglio comunale  lunedi u.s. e sulla proposta di dissesto

avanzata dalla Dirigente alle finanze e sottoscritta dal tecnico incaricato dal Sindaco, ci sentiamo in obbligo di fare alcune nostre considerazioni, visto che sulla società civile graveranno le  scelte che l’Amministrazione si accinge ad intraprendere.

 

Già da tempo avevamo sostenuto, tramite organi di stampa, che il Sindaco, avrebbe trovato conveniente pervenire alla dichiarazione di dissesto, cosa della quale , già in compagna elettorale, era  cosciente pur dando l’immagine di un novello demiurgo che avrebbe risolto i problemi finanziari.

Pur ammettendo la sua buona fede e la speranza da Lui posta in diversi ministri che, non a caso, hanno preso parte attiva alla sua campagna elettorale, non possiamo sottacere che, dopo l’insediamento e la conoscenza diretta di una situazione da noi, da anni,  definita da “dissesto”, ha attivato un percorso tutto di convenienza politica personale.

 

La sua strategia, di conseguenza, è stata evidente e scontata e , dopo una serie di  passaggi istituzionali, davvero inutili, politicamente propagandistici e mirati a dare un immagine di chi ha tentato l’impossibile per non imboccare tale strada, si accinge a proporre al consiglio comunale l’atto ineluttabile della dichiarazione di dissesto.

Dovrà, però, fare i conti con la sua maggioranza  che annovera consiglieri comunali rei della disastrosa situazione economica, avendo preso parte alle amministrazioni Nardi .

Gli stessi che, pur avendo chiare le loro gravi responsabilità, chiedono ora, per bocca del loro capogruppo consiliare di analizzare bene la situazione prima di qualsiasi  irrevocabile decisione.

 

Francamente , per come è composta, questa maggioranza di centrodestra appare  come gli orchestrali del Titanic che continuano a suonare incuranti dell’imminente catastrofe, con la differenza che gli orchestrali erano innocenti e inconsapevoli, mentre molti di loro sono corresponsabili del disastro finanziario .

 

Nonostante gli appelli da noi  fatti, a partire dalla fine del 2008,  anche   attraverso la sinergica azione di un consigliere comunale nostro associato, il quale, denunciando ripetutamente  in consiglio  la  grave situazione, chiedeva di prescindere dagli schieramenti di partito per porre mano, per tempo. a una situazione allora forse non ancora compromessa definitivamente, costoro, anziché  invertire la strada e  cessare gli sprechi, dando luogo ad una politica di risanamento e  rigore, concertata anche con forze di minoranza in consiglio comunale,  hanno continuato a votare bilanci e proposte di delibere che non avevano più alcun pilastro finanziario su cui reggersi. 

 

Chiediamo , ora , supportati anche dai cittadini con i quali abbiamo intrapreso un azione di dialogo attraverso  incontri di quartiere,  non escludendo anche una petizione popolare a partire dal prossimo mese di settembre, di prendere le dovute determinazioni per il bene di tutti.

Così che , al fine di non peggiorare  la situazione e allo scopo di ridurre i danni alla collettività, auspichiamo che il Consiglio Comunale deliberi  lo stato di dissesto finanziario, prendendo finalmente coscienza della realtà e si dimetta.

 

 Riteniamo assurdo, o quantomeno   inverosimile che,  amministratori incapaci e corresponsabili del disastro economico delle casse comunali, possano essere delegati nel continuare la gestione della cosa pubblica e  risanare un bilancio da loro stessi dissestato .

Auspichiamo, pertanto. che la maggioranza voti la dichiarazione di dissesto, perché necessaria a nominare  tecnici ministeriali per accertare l’entità del debito e fare un piano di rientro, ma sperando ,  altresì , che non si pervenga alla votazione del bilancio ristrutturato in modo da consentire la nomina  di un commissario prefettizio in attesa delle elezioni alla prima tornata elettorale utile. 

 

Come, infatti, poter credere e accettare che coloro che hanno contribuito al disastro , possano ora gestire la fase di risanamento?

 

Non vogliamo dire che , in passato. abbiano agito con dolo, perché l’accertamento di tale reato non è di nostra competenza, ma siamo convinti che abbiano avuto colpa grave.

A tal punto, ci sia consentito suggerire alle forze di opposizione  di confermare la scelta tecnica del dissesto, ma di non assumersi l’onere politico di approvare la delibera di dichiarazione di dissesto con il loro voto se determinante.

 

Chi, infatti, potrà garantire che poi non verrà approvato il bilancio di previsione in modo da aprire la strada ad elezioni anticipate?

E’ora che l’elettore terracinese capisca che è tempo di una nuova classe dirigente politica.

 

.

Terracina 09/08/2011

                                                                                                         per   Città Partecipata

                                                                                                           Lucia Berti

Comunicato Stampa


ErroreSQL


Letto : 1740 | Torna indietro
 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Ottobre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- -- 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 -- -- -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,0859375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile