ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: PISTA CICLABILE
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
PISTA CICLABILE
Inserito il 21 dicembre 2007 alle 13:43:00 da Bolero47. IT - Il degrado della città

PISTA CICLABILE NEL CENTRO URBANO DI TERRACINA

Segue in Dettagli

Intervento del consigliere Bernardi da Latina Oggi del 24/12/2007  



Sul percorso della pista ciclabile nel centro urbano di Terracina, io personalmente NON ho mai visto un ciclo amatore  transitare per un breve tratto o passeggiare usando una bicicletta, anzi ho visto tale pista in alcuni tratti occupata da tavoli di esercenti.

Questa pista come è stata progettata e realizzata a mio avviso rappresenta una vera e propria anomalia perché se venisse utilizzata recherebbe intralcio al traffico automobilistico cittadino.

Come si vede dalle foto (scattate in questi giorni) i cittadini preferiscono usare come pista ciclabile il marciapiede di V.le Circe, molto più sicura rispetto alla pista realizzata dall’amministrazione perché lontana dal traffico automobilistico del centro.

Personalmente mi sono poste alcune domande:

Perché mantenere una pista ciclabile che i cittadini non utilizzano?

Perché non mettere in cantiere una soluzione più vicino alle esigenze dei cittadini? e non creare per esempio, su v.le Circe la circolazione dei mezzi in un solo senso per far spazio lato mare a una pista ciclabile?

 

Terracina 21/12/2007

        Sergio Gianforchetti

 


ErroreSQL


Letto : 2652 | Torna indietro
Commenti
6 Commenti - 3/10 - Voti : 1
Inserito il 21 dicembre 2007 alle 19:08:49 da Rossocorsa.  3/10
 

Di più , la bellezza di questa pista ciclabile, buttata li' senza progettazione solo per prendere finanziamenti , diventa immensa quando all'angolo tra  la cosiddetta Passarella e via Dante Alighieri  taglia in due quest'ultima per finire all'imbocco del cancello del Montuno. Ora a parte la pericolosita' del taglio, avrebbero fatto molto meglio a continuare dritto e tagliare dopo la passarella, ma la cosa curiosa e che sul pezzetto di via dante Alighieri diventa praticamente non ciclabile data la presenza continua di autovetture parcheggiate  su di essa.

CIVILTA' DA TERZO MONDO!!!!!!!

Inserito il 22 dicembre 2007 alle 08:42:28 da danko.  0/10
 

non si può pensare a viale circe senso unico se prima non si sgombra il mercato settimanale da viale europa. solo così si potrebbe avere l'altro senso di marcia proprio su viale europa. Se però, dopo aver reso a senso unico viale circe, si consentirebbe il parcheggio a spina di pesce per aumentare gli introiti comunali, diventerebbe un grande papocchio.

I ciclisti che usano il marciapiede di viale circe a volte diventano pericolosi per quei bambini che passeggiano con le famiglie

Inserito il 22 dicembre 2007 alle 15:27:20 da PESCATRICE.  0/10
 

Caro Sergio ,la pista ciclabile è concepita in maniera futuristica, per cui rimane difficile a noi comuni mortali del XXI secolo la sua progettazione. Dovremmo essere grati a questa Amministrazione che ancora una volta ci ha deliziato di una sua perla. Nel percorrere il tratto che costggia il Canale Lungolinea Pio VI oltre a restringersi, cosa assolutamente vietata dalla vigente normativa in matreria, ad un certo punto scompare del tutto, tant'è che ho pensato di sporgere denucia per furto, perchè in effetti di furto si tratta, ma mi è venuta alla mente la famosa dichiarazione, nota ai pochi, dopo una verbalizzazione del misfatto del solito politico di turno che pressapoco recita "Quella è zona mia".  Che fine hanno fatto coloro che sono tenuti a vigilare,  fanno finta di nulla forse perchè non sanno scrivere un verbale ? o peggio. Certo scoccia che i nostri soldi, perchè di nostri soldi si tratta, chiamati come finanziamento regionale  vengano spesi in questa maniera.

Quand'è che risveglieremo le nostre coscienze ?

Inserito il 23 dicembre 2007 alle 17:40:22 da carlo.  0/10
 

Mi vergogno chiamare pista ciclabile alcuni tratti colorati di marciapiedi o strade, e il cui sentiero o tracciato non ha alcuna finalità e perdipiù contro le norme che disciplinano le piste! Ho invitato "striscia la notizia" a fare un servizio specifico; hanno risposto che non riescono più a seguire tutte le segnalazioni. Sono veramente tante: siamo un'Italietta! 

Ho letto ultimamente che un tecnico, pagato regolarmente dalll'Amministrazione Comunale, in quanto consulente, ha effettuato il collaudo della pista. Sarebbe interessante conoscerne il contenuto. Forse non si è attenuto a quanto realmente è stato realizzato oppure ha collaudato altra struttura, magari a Ferrara o Vicenza? Chi può accedere ai documenti faccia una ricerca perchè la serietà e la legittimità appartiene anche a noi.

Carlo Shuttleviaggi

    

  

Inserito il 23 dicembre 2007 alle 22:34:39 da danko.  0/10
 

la pista ciclabile che è stata realizzata sappiamo tutti che è stata fatta solo per prendere un finanziamento. Sappiamo che non ha un senso, una progettualità, un obiettivo e nemmeno un inizio e una fine anzi, la fine da un lato c'è, il canale!!!!!

Ma contro questa pista lottano tutti, anche chi vuole ripristinare il doppio senso di marcia per le auto nel tratto che costeggia il canale da ponte rosso a ponte del salvatore

In definitiva, le piste ciclabili vanno inserite in un progetto di città complessivo, in un piano del traffico che tenga conto di auto mezzi pubblici pedoni ciclisti ecc.

Ma c'è qualcuno che sia disposto a scommettere un cent di euro che questa amministrazione possa riuscire a fare qualcosa del genere?

Inserito il 30 dicembre 2007 alle 17:58:04 da titto.  0/10
 

Credo che il signor sindaco Nardi sarebbe disposto a scommettere quel cent di euro carissimo danko.

Il problema è che anche quel cent verrebbe tolto ai cittadini di terracina sotto forma di qualche nuova tassa da pagare.

 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,09375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile