ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: Sulla crisi amministrativa del Comune di Terracina
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
Sulla crisi amministrativa del Comune di Terracina
Inserito il 11 gennaio 2008 alle 13:01:00 da dimagin. IT - Politica

Sulla crisi amministrativa del Comune di Terracina

 Il quadro degli interventi prospettato dal Sindaco, al termine dell'incontro.....Segue in dettagli        



Da Latina Oggi del 12/01/2008

Il quadro degli interventi prospettato dal Sindaco, al temine dell’incontro avuto con il direttore generale e i dirigenti del Comune, conferma che la crisi si risolverà in un rimpasto e in un riequilibrio  di deleghe ad assessori, di nomine e incarichi professionali a tecnici , finalizzati a portare a compimento  il progetto di spartizione già ipotizzato all’inizio mandato dalla coalizione di maggioranza.

E’ riduttivo, come taluni fanno tramite organi di stampa, circoscrivere la crisi a un mini rimpasto, perché nulla cambi.

La maggioranza , infatti, sta passando alla seconda fase di una lottizzazione di interessi di diversa natura e che vanno dal soddisfacimento di potere delle componenti politiche della maggioranza attraverso la collocazione di propri uomini in ruoli di amministrazione di società ,al soddisfacimento di interessi di privati che non è difficile individuare.

Non si è trattato di una crisi determinata da una diversità di ipotesi di sviluppo e di una concezione diversa di gestione delle risorse, a partire da quelle finanziarie..

L’Amministrazione,infatti,per fronteggiare la disastrosa condizione economica in cui versano le casse comunali,anziché frenare lo sperpero improduttivo fatto sino ad ora delle risorse, si limita a indicare solo strade che inesorabilmente condurranno alla dilapidazione delle potenzialità della città..

Quel che si propone, senza far alcun riferimento al contenimento della spesa, è di far cassa .

Mentre sarebbe stato fondamentale acclarare l’effettiva condizione della situazione finanziaria, ricorrendo,magari, a una società specializzata nella certificazione dei bilanci, si pensa,infatti, di poter far fronte alle difficoltà ricorrendo alla vendita di beni e all’incremento delle entrate di oneri concessori, ipotizzando ulteriore cemento in modo sconsiderato, bruciando le residue potenzialità di un territorio la cui salvaguardia è fondamentale per una città che si definisce a economia turistica.

La  fase amministrativa che ci viene prospettata, se sono fondate le mie preoccupazioni, sarà più disastrosa di quella che l’ha preceduta e consegnerà alle nuove generazioni un futuro senza speranze perché si saranno dilapidate e bruciate le residue potenzialità.

 

 Gino Di Mauro

 (consigliere comunale)

 Terracina 10 gennaio 2008                              


ErroreSQL

Letto : 2149 | Torna indietro
 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,09375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile