ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: GESTIONE RIFIUTI
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
GESTIONE RIFIUTI
Inserito il 22 febbraio 2008 alle 20:00:00 da Bolero47. IT - Raccolta Rifiuti

Oltre al danno anche la beffa

La rabbia ti prende alla gola con un nodo che non riesci proprio a mandare giù...Segue in Dettagli



Da Latina Oggi del 20/02/2008

    

La rabbia ti prende alla gola con un nodo che non riesci proprio a mandare giù.

Oltre al danno anche la beffa. Leggiamo dalla stampa che l’amministrazione ha deciso di aumentare la TARSU (DANNO) e non dare inizio alla Raccolta Differenziata Porta a Porta (BEFFA), nonostante le promesse del primo cittadino e dell’assessore all’ambiente, che entro ottobre 2007 sarebbe cominciata nel centro storico per estendersi poi a tutta la città.

La petizione (3.000 firme raccolte entro luglio 2007) chiedeva due cose: una città più pulita e vedere finalmente avviata la Raccolta Differenziata.

L’amministrazione come risponde? Aumento della TARSU, mancato avvio della Raccolta Differenziata e una città sempre più sporca.

Si, siamo irritati per le mancate risposte e i troppi silenzi su questo tema.

E poi ci si lamenta che il cittadino si allontana dalla politica.

L’amministrazione è talmente miope da non vedere che questa scandalosa inadempienza può danneggiare la stessa coalizione, a cui il sindaco appartiene, pensiamo che nelle prossime elezioni a nessuno farà piacere perdere 3.000 voti! Non saremo certo noi del coordinamento a fare la campagna contro, ma se 3.000 cittadini hanno firmato ce ne saranno sicuramente il doppio pronti a liberarsi di lui per come ha gestito e sta gestendo la situazione dei Rifiuti.

Come possiamo ritenere Terracina una città turistica se poi vediamo l’amministrazione sprecare tempo nella crisi politica e perdersi nei dibattiti interni alla coalizione, perdendo così di mira la risoluzione di un problema serio come quello della Raccolta Rifiuti?

Siamo stanchi di aspettare, vogliamo cose certe e non evasive. Non ci sentiamo presi in considerazione, eppure 3.000 firme sono il 10% dell’elettorato terracinese.

Chiediamo da troppo tempo con toni pacati ma con fermezza il rispetto del capitolato d’appalto e questo continua a non essere applicato, perché?

P.S.: Da circa cinque mesi leggiamo sulla stampa che per quanto riguarda il pagamento della TARSU c’è un evasione del 40%. Il nostro primo cittadino e l’assessore all’ambiente non sentono il dovere di smentire questi dati? Quindi sono veri?

C’è un famoso proverbio che dice: chi tace acconsente.

 Per il Coordinamento Cittadino        

     Sergio Gianforchetti                  

Terracina 20/02/2008

 


ErroreSQL

Letto : 1936 | Torna indietro
 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Ottobre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- -- 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 -- -- -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,1015625secondi.
Versione stampabile Versione stampabile