ErroreSQL
ErroreSQL
ErroreSQL Città Partecipata - Notizie: SPAZIO AI GIOVANI
Città Partecipata Città Partecipata
  Notizie     
« »
 
Visitatori
Visitatori Correnti : 1
Membri : 0

Iscritti
 Utenti: 118
Ultimo iscritto : Elpakito2
Lista iscritti
 
 Messaggi privati: 26
 
 Commenti: 108
 
 Immagini: 50
 Immagini viste: 318
 
 Materiale: 1
 Totale scarichi: 27
 
 Articoli: 4
 Pagine: 13
 Pagine lette: 51381
 
 Notizie: 239
 
 Sondaggi: 1
 
 Preferiti: 194
 Siti visitati: 79101
 
 Eventi: 19
Log in
Login
Password
Dichiaro di aver preso visione del regolamento e di accettarlo in tutte le sue parti
Memorizza i tuoi dati:
Versioni
EN
ES
FR
Versione Italiana
 
SPAZIO AI GIOVANI
Inserito il 17 marzo 2008 alle 20:46:00 da admin. IT - Politica

Continuiamo imperterriti la nostra campagna in favore della riappropriazione pubblica di spazi altrimenti lasciati al degrado e all’ab­bandono, questa volta cercando di fare un’ana­lisi .........

segue in dettagli




Continuiamo imperterriti la nostra campagna in favore della riappropriazione pubblica di spazi altrimenti lasciati al degrado e all’ab­bandono, questa volta cercando di fare un’ana­lisi storico-antropologica per meglio com­prendere effettivamente cosa sia uno spazio sociale, quale sia la sua funzione, quali siano i benefici e soprattutto, da dove viene e dove va l’entusiasmo che anima le menti di chi, certe “pazzie”, le vuole realizzare davvero.

Ci siamo sempre chiesti e continuiamo a chie­dercelo instancabilmente, se sia effettivamente realizzabile un progetto che veda una serie di persone coinvolte nella gestione di uno spazio pubblico, recuperato all’oblio di un abbando­no prematuro, che possa offrire servizi di sva­riato tipo alla cittadinanza tutta, rientrando in una logica di autogestione e autoproduzione del sostentamento necessario alla sua soprav­vivenza;…ebbene si, qualche idea c’è, idea che ci piacerebbe sottoporre all’attenzione delle autorità competenti e dei cittadini tutti.

Noi pensiamo lo spazio sociale come un luogo gestito assemblearmente da libertari, volon­tari e liberi pensatori, con alla base una for­te dedizione al bene comune e un altrettanto forte spirito di sacrificio. Si sta sviluppando l’idea di un’abitazione sociale, in primo luogo per difendere lo spazio, in secondo luogo per sperimentare forme di convivenza comunita­ria da cui possano prendere vita una moltitu­dine di progetti attraverso i quali denunciare e magari risolvere alcuni dei problemi che la popolazione vive. Una simil cosa sarebbe, senza dubbio, espressione di fertilità creativa e di sensibilizzazione al bene diffuso. Basta guardarsi intorno e immediatamente ci si accorge che, quello della mancanza di spazi per l’aggregazione giovanile, è un problema diffuso che attanaglia, non senza conseguenze, tutta la nostra provincia.

Ed ad un’analisi ancor più attena, con riferimento alla situazione che esiste a Latina, capoluogo di provincia, sem­brerebbe proprio che non sia un discor­so di dimensioni, quanto, piuttosto, di volontà. Una nostra amica che vive lì ci conferma che, biblioteca comunale a parte, di luoghi d’incontro gestiti diretta­mente dall’ammistrazione non ce ne sono.

E per la stessa biblioteca ci sarebbe da fare un discorso a sé perché troppo piccola rispetto al bacino di utenza attuale, per non parlare del numero dei libri insufficiente e della necessità di un loro aggiornamento periodico che non avviene. Anche a Latina esistono siti che potrebbero essere culturalmente e socialmente investiti, ma, ahimè, la legge del profitto ha la meglio e quei luoghi finiscono con l’ospitare magazzini e centri commerciali. Anche il Papa, in una delle sue ultime uscite, ha ammonito le pubbliche amministrazioni che adottano questo tipo di comportamenti; privilegiare sempre e comunque le logiche del guadagno immediato, a breve termine, nascondendo sotto il tappeto una realtà fatta di emarginazione sociale e cronica assenza di progetti strategici per lo sviluppo di una cultura giovanile. Anche da un punto di vista puramente economico, siamo convinti che lo sviluppo di strategie governative che vedano al centro l’elemento giovanile siano ottime possibilità di sviluppo e di crescita della nostra realtà economica. Terracina è piena di giovani in gamba, con molte idee e poche possibilità per realizzarle; giovani laureati o con competenze all’avanguardia in vari settori, che inevitabilmente tendono ad allontanarsi dalla nostra città, non solo e non tanto per la mancanza di lavoro, che consideriamo una conseguenza, ma sostanzialmente per l’assenza di riconoscimento sociale, la mancanza di uno  status giovanile riconosciuto, la mancanza di una seria considerazione delle loro capacità, dei loro bisogni, della loro voglia di formazione. In questo senso lo spazio, di cui tanto siamo alla ricerca, rappresenta un voler investire, credere, puntare sull’elemento giovanile come risorsa culturale, economica e sociale. E’ fondamentale cominciare oggi perché il cammino sarà lungo e irto di ostacoli, ma siamo convinti che pian piano i giovani si avvicineranno sempre di più, la mentalità cambierà, si creerà un affiatamento sempre più forte tra giovani e istituzioni pubbliche, aumenterà il senso civico, la volontà di spendersi per la propria città, le occasioni di socialità, la creazioni di eventi culturali, diminuirà la quantità di ragazzi buttati per strada e scenderà la percezione di insicurezza dovuta alla microcriminalità, diminuirà il senso di abbandono che ci pervade, aumenteranno le proposte per lo sviluppo di un turismo giovanile (quando i giovani amano e vivono la propria città sono capaci di trasmettere il loro amore e attirare altri giovani),

Di questo siamo fortemente convinti e lavoriamo, pensiamo ed agiamo perché un giorno possa realizzarsi.

      

                                                                                                                        Pino D’Andrea

.


ErroreSQL

Letto : 1884 | Torna indietro
 
Notizie - RSS
I preferiti
Previsioni Meteo
Ascolta la radio
Eventi
<
Ottobre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- -- -- 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 -- -- -- -- --

 
 © Gp Soft Terracina 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina è stata eseguita in 0,09375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile